Fermarsi e mantenere la calma in un momento di crisi

• Choros Comunità •

Come trapelato dalla maggior parte dei social media, siti e testate giornalistiche, i teatri saranno chiusi fino al 3 aprile 2020.

Anche noi dell’Associazione Choròs ci fermiamo. L’evento previsto per domenica 8 marzo, è stato annullato.

Questo vuol dire che non potremo incontrarci, che dentro la nostra rete di comunità, le persone, stanno percependo uno stato di crisi ed emergenza che non ha eguali.

Il senso di sicurezza prodotto attraverso i processi virtuosi del teatro sociale, adesso, vacilla. Ma sentiamo di dover stare vicini in questo momento di forti restrizioni, per altro lecite se coerenti nella loro applicazione sociale. Sentiamo di voler stare vicini a tutti i colleghi, gli artisti, i teatri e i lavoratori che, da due settimane a questa parte, stanno subendo un momento drammatico.

Ci impegneremo, in questo periodo di chiusure forzate, per costruire un nuovo equilibrio e condividere tutti le comunicazioni positive e propositive veicolate sui canali telematici. A tale proposito condividiamo un articolo pubblicato su TeatroeCritica a proposito di una lettera indirizzata al Ministro Franceschini che potete trovare cliccando su qui.

Continueremo a provarci. Insieme!

Con affetto,

l’équipe di Teatro Comunità

Un particolare ringraziamento a chi, sin da subito, ha sostenuto con noi le azioni performative alternative alle restrizioni. Grazie, quindi, a Zahira Berrezouga dell’Associazione Ellissi Parallele, Paola Cereda di ASAI Associazione di Animazione Interculturale, Giulietta Debernardi di ScarlattineTeatro, Antonella Delli Gatti, Luisa Ortuso di Centro di Psicologia e Psicoterapia e Marcello Turco di Stranaidea Impresa Sociale Onlus. 

Rimaniamo attivi sulla pagina Facebook

Seguici anche su Instagram

Per qualsiasi informazione scrivere a infochoroscomunita@gmail.com

#teatrichiusi    #choroscomunità     #teatriuniti